paola cassone
romanzi
racconti
collezioni di racconti
collezioni di racconti
diario  
comprami  
scrivimi  
2005

04 02 2005 sono viva!

Vi sarete forse chieste dove diavolo sono finita dopo Natale. Ci sono ancora, fisicamente ancora in un pezzo, anche se la testa sta un po' andando a viole. Credo di non aver mai lavorato tanto in vita mia dal famoso pitch di Mc Donalds del 2000. Oggi ho consegnato 3 dei 4 lavori che dovevo per quesa settimana e come previsto mi si sta afflosciando l'adrenalina - di conseguenza sono distrutta. Teoricamente entro domani dovrei ancora fare una review per 2 brands di caffè, ma non so se ci arriverò.
Ho avuto ieri l'annuale valutazione dal mio capo che mi ha dato il massimo del punteggio possibile (ora vediamo il conquibus monetario, son proprio curiosa) togliendomi solo e a malincuore un punto perchè dice che non può ignorare come negli ultimi tempi sia diventata intrattabile, scorbutica e maleducata e tutti si stanno lamentando. Ha concluso dicendo che mi vuol regalare una magnum di champagne, gli ho risposto che voglio una magnum di valium e 6 mesi di ferie. Dopodichè gli ho detto che per il 2005 si scordi di ripropormi gli stessi obiettivi di quest'anno e si affretti a rivedere il mio portafoglio clienti e responsabilità perchè se son così scorbutica è solo colpa dell'assurda pressione a cui sono sottoposta da quando abbiamo iniziato questa maledetta storia della nuova teoria, per cui ci si aspetta da me che faccia il guru del media tenendo insieme un reparto, partecipando a new business internazionali e lavorando per un poratfoglio clienti che non fa che crescere. Il tutto allo stesso tempo. Naturalmente pagata come una part-timer.
Mavaffanculo!
C'è di positivo in questo delirio che per la primissima volta nella mia vita ho colto inequivocabilmente un lampo di terrore nell'occhio del mio capo all' idea che stia per avere un esaurimento nervoso. Voglio dire, in Leo Burnett erano cazzi tuoi anche gli esaurimenti nervosi e perfavore te li gestivi nel tuo tempo libero (dalle 23 alle 8) perchè il resto del tempo era di proprietà dell'azienda. Qui se dio vuole non sono così schiavisti e io sono decisamente meno rimpiazzabile. Adesso il valium me lo prendo davvero e rifletto su questo bel pezzo di realtà.
 
torna su
« precedente     successivo »  
 
| design&development: Artdisk