paola cassone
romanzi
racconti
collezioni di racconti
collezioni di racconti
diario  
comprami  
scrivimi  
2007

21 12 2007 ce l’abbiamo fatta anche quest’anno

E' il 21 dicembre e constato, dopo il rituale Brufen 400 contro il mal di testa fetente da calo di adrenalina, che anche quest'anno ce l'ho fatta ad arrivare intera a Natale.
Le 28 presentazioni di strategie per il 2008 sono alle mie spalle, l'ultima ieri: una fetenzia, ma come ho detto alla mia planner che era quasi in lacrime 'Ma che te ne frega, andiamo a brindare: e finita!'
Ho anche avuto la mia valutazione annuale: ho preso 4,5 su 5 e ho commentato cinicamente che con un punteggio del genere posso solo prendere il posto del mio capo o andare in pensione. L'ho vista nervosa e l'ho assicurata che al suo posto non ci tengo. Inspiegabilmente si è innervosita ancora di più. L'ho rassicurata che se mi scava personalmente una linea broadband tra Amsterdam e Ischia e mi dota di PDA e videoconference anche dalla pensione potrò lavorare sui progetti selezionati (da me ovviamente). Si è rilassata. Ero troppo stanca per andare avanti con la trattativa ma adesso prenoto un volo per Ischia e comincio seriamente a cercarmi la casa.
Per festeggiare ieri sera ho scritto 132 biglietti di auguri (minchia, ma quanti amici e conoscenti abbiamo???) in un mix di olandese, inglese e italiano. Poi sappiatemi dire in che lingua vi è arrivato il vostro perchè al momento di imbustare non ero molto lucida.
Nel frattempo Matteo ci ha fatto ballare con svariate malattie infantili tra cui - incredibile - non la varicella! Non capisco: tutti i suoi compagni di scuola l'hanno fatta, tutti i suoi amichetti e perfino il suo vicino di casa con cui gioca praticamente in simbiosi ogni giovedì e sabato. E' possibile che l'abbia avuta senza che ce ne siamo accorti?
In ogni caso anche senza varicella è stato un bel valzer e meno male che il vikingo lavora a Nijmegen sennò uscivo pazza.
In questi mesi di silenzio ho pensato a tutte le cose che avrei voluto scrivervi una volta arrivata al fatidico 21, ma adesso ho solo un gran vuoto in testa e voglia di dormire fino al 1 gennaio 2009, possibilimente.
Per cui baci saluti e auguri, appena mi passa lo stress ci risentiamo.
 
torna su
« precedente     successivo »  
 
| design&development: Artdisk