paola cassone
romanzi
racconti
collezioni di racconti
collezioni di racconti
diario  
comprami  
scrivimi  
2001

01 12 2001 sinterklaas

Immagino che di questi tempi da voi stiano iniziando le luminarie natalizie e comincino ad arrivare cumuli di panettoni nei supermercati. Noi qui siamo già da mo' diversamente affaccendati. Il Natale è una roba di media importanza, in compenso l'evento della stagione è l'arrivo di Sint Nikolaas (San Nicola), abbreviato in Sinterklaas.
Sinterklaas è il personaggio storico da cui la Coca-Cola ha tratto la sua ormai santificata icona di Babbo Natale (controllate pure, tutto vero). Sinterklaas in versione originale è vestito sì di rosso e possiede una lunga e fluente chioma e barba bianca, ma il vestito altro non è che una palandrana cardinalizia e in testa il santo porta una mitra (si dice così?) cioè il cappello puntuto con croce che portavano i cardinali nel medioevo, adesso lo porta solo il papa in versione bianca.
L'abbigliamento del santo è completato dal bastone pastorale d'oro e dall'anello di rubino portato su guanto bianco, insomma, una riproduzione quasi fedele di quello che doveva essere il vero San Nicola medievale. Sinterklaas arriva ogni anno in Olanda dalla Spagna intorno al 20 novembre con una nave carica di regali per i bambini buoni, i quali bambini buoni già a ottobre hanno comperato il catalogo dei regali di Sinterklaas e hanno scelto i loro notificando il santo con apposito coupon. I regali poi verranno consegnati nella notte tra il 5 ed il 6 dicembre, notte in cui i bambini mettono fuori dalla porta una scarpa che il mattino dopo si spera piena di cose buone: tipicamente lettere di cioccolato (affari di 2 hg a forma di lettere dell'alfabeto, ognuno si cucca la sua iniziale), spekulaas, pepernoten e taai taai (biscottoni speziati e ipercalorici).
L'arrivo di Sinterklaas è un affare che viene ripreso dalla TV di stato (come dire Raiuno) e dura tre ore. Attraccata la nave in porto lui e il suo seguito di aiutanti negri (Zwarte Piet) vestiti correttamente come ciambellani di corte vengono accolti dal pubblico festante e dal sindaco della città prescelta per l'attracco (quest'anno Maastricht) dopodichè il corteo con tanto di nave sfila per la città e da quel momento in ogni città e paese d'Olanda viene inscenato l'arrivo di Sinterklaas-on-tour: affare colossale che coinvolge migliaia di bancarelle di dolci e giocattoli vari come in un grande luna park di paese. Per gli adulti esiste una versione meno pantagruelica, ogni anno a turno il gruppo di amici estrae un nome e l'estratto riceve regalo nella scarpa insieme ad una poesiola in rima ohimè tragicamente kitsch. Lettere di cioccolato, spekulaas, pepernoten e taai taai per tutti come se piovesse: sono i dolci della stagione.
Io resisto fino al 6 dicembre, giorno in cui tutti i suddetti articoli vanno in saldo al 50% e poi mi abboffo. Meno di un anno in olanda e sono diventata più spilorcia di loro!
 
torna su
« precedente     successivo »  
 
| design&development: Artdisk