paola cassone
romanzi
racconti
collezioni di racconti
collezioni di racconti
diario  
comprami  
scrivimi  
2001

22 09 2001 beschuit met muisjes

Questa è veramente intraducibile! Trattasi della "cosa" tradizionale che ti tocca mangiare quando vai in visita a casa della puerpera.
Sabato sera siamo andati a rendere i nostri dovuti omaggi come zii e padrini alla bimba appena giunta a casa. Come prima cosa ho cambiato il pannolino alla creatura, le ho dato da mangiare e ho cercato vanamente di farle fare il ruttino. Tutta roba nuovissima per me e come potete ben immaginare ci sono stati momenti in cui avrei preferito trovarmi in una riunione con cliente incazzato ... ma sono riuscita ad arrivare in fondo senza rompere la creatura e speravo di potermi rilassare sul divano di fronte al film TV del sabato sera quando è arrivato mio cognato e mi ha chiesto se avevo già avuto il beschuit met muisjes. Ho detto di no al che mi è stato presentato un microscopico piattino contenente una specie di fetta biscottata tonda su cui era spalmato un buon mezzo cm di burro e sul burro c'era un pavimento di pallini bianchi e rosa, grandi più o meno come granelli di senape. Ho addentato con cautela la fetta biscottata - che dava segni di sbriciolamento immediato - provocando una tracimazione dei pallini non sufficientemente tenuti insieme dal burro e ho cominciato a masticare una combinazione disgustosissima di margarina (mica era burro) similfettabiscottata dolciastra e pastosa e durissimi pallini di zucchero con l'interno di ANICE!!! Disgustoso! Ora dico io, perchè infierire così su una povera zia e madrina?
Naturalmente il vikingo e i cognati se la sono mangiati senza batter ciglio anzi sembrava pure gli piacesse. Io ho finito la mia ma alla richiesta se ne volevo ancora ho detto no grazie potrei avere una tazza di tè e mi sono con ciò sciacquata la bocca che urlava pietà.
Ho notato peraltro che nessuno ha fatto il bis, quindi mi chiedo perchè tenere in vita questa tradizione probabilmente medievale se evidentemente sta roba non piace a nessuno? La bimba in compenso sta benone e alla fine ha fatto pure il ruttino e si è rimessa a dormire, quindi da quel punto di vista massima soddisfazione.
Vi saprò dire del battesimo ... accetto il consiglio di Diana e mi presento sobria. In quanto al regalo abbiamo optato per una catenina con pendente di pietra dura porta fortuna del segno della vergine (giada).
 
torna su
« precedente     successivo »  
 
| design&development: Artdisk