paola cassone
romanzi
racconti
collezioni di racconti
collezioni di racconti
diario  
comprami  
scrivimi  
2001

30 04 2001 koninginnendag

Ragazzi che roba, il compleanno della regina è festa nazionale e tutti cominciano a festeggiare la sera prima, riversandosi in strada e nei bar per 24 ore ininterrotte di puro svacco! Che poi nemmeno è il compleanno dell'attuale regina che compie gli anni in gennaio, bensì della regina Giuliana, ma siccome per fare baldoria in strada il clima il 30 aprile è più mite del 25 gennaio hanno mantenuto l'usanza. Carini. Noi ovviamente ci siamo ben guardati dall'unirci al popolo festante, siamo invece andati ad un tristissimo compleanno di quelli in cui tutti siedono in cerchio e se la contano per tre ore di cose pallosissime, abbiamo fatto gran corse nei boschi (quelli ancora immuni all’afta) e giardinaggio, siamo poi stati al concerto di Dido, che ha avuto il solo grande merito di essere un concerto no-smoking (grazie Dido) per cui non siamo tornati a casa puzzando di rifiuti industriali. Che finchè fumi non te ne accorgi ma dopo 3 ore l'odore di fumo diventa petrolchimico, roba che adesso che respiro ossigeno quasi puro mi devo lavare i capelli dopo ogni concerto sennò non riesco a dormire dalla puzza. Per farla breve, dopo intense attività casalinghe, ieri sera siamo andati a fare un giro in città dove gli ultmi residui della festa stavano per essere spazzati via dai camion della nettezza urbana. 20º e leggera pioggerellina quasi piacevole e nonostante ciò una tremenda puzza di birra già digerita non so se mi spiego aleggiava per km. Poi al TG della sera abbiamo appreso con orrore che ad Amsterdm le ferrovie sono andate in tilt per la troppa affluenza di persone non in possesso di tutte le facoltà, per cui ci sono stati freni d'allarme tirati impropriamente, treni bloccati da gente sdraiata sui binari e amenità del genere. Ma chissenefrega, mentre tutto ciò succedeva io me ne stavo sdraiata sulla chaise longue a prendere il sole sul terrazzo di casa sorseggiando the e piluccando formaggio di capra al forno con rucola miele e mandorle tostate, con vista sull'albero di ciliegie in fiore, gatto ronfante ai piedi e il vikingo dall'altro lato del tavolino da picnic ... non voglio altro dalla vita.
 
torna su
« precedente     successivo »  
 
| design&development: Artdisk